L’importanza delle gite scolastiche

school tripsI ricordi delle gite scolastiche sono fra quelli più importanti degli anni passati tra i banchi di scuola. Il loro scopo principale è educativo, ma possono costituire anche un’occasione divertente per rafforzare il legame tra compagni di classe e insegnanti. Si possono organizzare molti tipi di gite: visite a luoghi di interesse locali, imprese, musei, oppure gite in località nazionali o internazionali, che spesso prevedono il pernottamento.

Nuovi stimoli

Quando allievi e docenti passano del tempo insieme fuori dall’aula scolastica, si possono creare nuove occasioni di apprendimento. Gli alunni hanno la possibilità di conoscere molte cose nuove, sia che la gita avvenga in un ambiente naturale come un parco nazionale, sia che avvenga in una città di interesse artistico e/o storico, e, soprattutto, possono immergersi in un ambiente a loro estraneo. Questa esperienza permette agli studenti di mettere in pratica le loro abilità sociali e di pensiero critico al di fuori dell’aula scolastica. Per arricchire l’esperienza può essere utile presentare in classe cosa si andrà a vedere in gita.

Legami

Allontanarsi dalla quotidianità permette agli studenti di passare molto tempo coi compagni di classe e di conoscersi meglio senza gli ostacoli della routine scolastica. In questo modo possono stringere amicizia anche con quei compagni con cui parlano poco durante le normali giornate. Inoltre hanno la possibilità di incontrare altri gruppi di studenti in gita e questo aumenta le occasioni di socializzazione.

Ambiente informale di apprendimento

Le gite insegnano agli studenti a imparare senza l’aiuto dei libri. La possibilità di toccare con mano e di vedere dal vivo dei reperti storici motiva gli studenti a studiare di più quanto ritornano in classe, insegnando che l’apprendimento va oltre i semplici libri. Inoltre le gite costituiscono un’occasione di apprendimento informale: spesso gli alunni apprezzano il contributo delle guide, perché sono facce nuove rispetto ai soliti insegnanti e la loro presenza li incuriosisce e li motiva a seguire di più.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *